Oasi del Lago Borgarino a San Gillio e l’Associazione Le Gru

"Il 29 ottobre 1997 con il freddo vento dell’est, quindici Gru stremate dalla fatica accumulata in giorni di volo migratorio… i loro campi, i loro prati e i loro acquitrini, in pochi decenni, sono stati trasformati in case, strade e fabbriche… Volteggiano a lungo, riprendono quota e se ne vanno… II cielo ritorna vuoto e muto come prima…"

Cosi inizia la storia dell’Associazione Naturalistica senza fini di lucro "Le Gru" – ANG (Lago Borgarino – Laghi di Caselette). Quelle Gru gettarono un seme, un’idea che germogliò proprio con la nascita dell’associazione per opera di Daniele Reteuna. L’ANG ha come fine la tutela del Lago Borgarino (San Gillio, To), dei Laghi di Caselette (Oasi di Protezione Provinciale) e dei suoi dintorni.

L’area è situata all’imbocco della Valle di Susa e quindi in una posizione privilegiata per quel che riguarda la presenza di avifauna soprattutto durante i periodi dei passi. Qui sono state osservate più di 220 specie di uccelli. Veramente interessante la check list del’area tra cui spiccano specie di grande rilevanza protezionistica e scientifica; solo per citarne alcune: Falco pescatore, Nibbio reale, Nibbio bianco, Capovaccaio, Grifone, Aquila anatraia maggiore, Aquila di Bonelli, Aquila reale, Spatola, Mignattaio, Oca selvatica, Oca granaiola, Gru, Airone rosso, Tarabuso, Tarabusino, Cicogna nera e bianca, Croccolone, Barbagianni, Assiolo, Picchio nero, Colombella, Pendolino, Pettazzurro, Forapaglie macchiettato, Averla maggiore. Il terreno argilloso, mantenendo a lungo le acque meteoriche, garantisce un habitat favorevole anche per diverse specie di anfibi. Importante è la presenza di molte specie di insetti alcune delle quali estremamente localizzate e rare.

L’associazione, grazie alle donazioni di pochi soci sostenitori, dall’anno 2000 affitta circa sei ettari di terreni agricoli per mantenerli incolti, creando cosi una sorta di "stazione di servizio e rifornimento" per gli uccelli migratori che transitano sul sito. L’A.N.G. inoltre gestisce in convenzione con la Provincia di Torino l’attigua Oasi provinciale dei Laghi di Caselette e realizza sul territorio censimenti ornitologici, campi di inanellamento mensili, studi sulle migrazioni (Progetto Migrans e Campo Gru), wetland management e visite didattiche.

PROGETTI E ATTIVITA’ DELL’ASSOCIAZIONE

Progetto "Stop Over": salvaguardia di un’area adatta alla sosta degli uccelli migratori con l’affitto di terreni mantenuti incolti e parzialmente allagati.
Progetto Migrans: progetto a scala nazionale coordinato dal Parco Naturale delle Alpi Marittime a cui l’associazione collabora con il monitoraggio della migrazione primaverile e autunnale dei rapaci in transito.
Campo Gru: monitoraggio della migrazione delle Gru dalla fine di ottobre ai primi di novembre realizzato da volontari ed ornitologi. Questo campo è aperto a tutti gli appassionati che garantiscono una presenza continua di osservatori durante i giorni di passo della specie.
Inanellamento: un progetto iniziato nel 2000 dal compianto Paolo Peila e da allora proseguito ininterrottamente con cadenza mensile da esperti inanellatori: Gianfranco Ribetto, Giuseppe Roux, Marco Longo. Questa attività ha permesso di ottenere interessantissimi risultati sia con le catture dirette di specie rare o difficilmente contattabili sia per quel che riguarda le "ricatture" che hanno ampliato le conoscenze sugli spostamenti annuali delle varie specie. Gli individui inanellati e rimessi in libertà sono ormai diverse migliaia. Un primo resoconto redatto da G.Roux nel 2004 (dopo 34 sessioni di inanellamento) riportava la cattura di 2621 uccelli relativa a 50 specie e ben 10 “ricatture” (3 individui di provenienza straniere e 7 italiana). Attualmente l’estensione delle reti è stata ulteriormente ampliata.
Uscite sul campo: ogni seconda domenica del mese viene organizzata un’uscita, aperta a tutti i soci, allo scopo di promuovere l’attività di birdwatching, di conoscenza del territorio e delle problematiche ad esso legate. Contemporaneamente viene effettuato il censimento delle specie presenti nell’area durante l’arco dell’anno.

PROBLEMATICHE DI GESTIONE DELL’AREA

L’ANG da sempre si trova a combattere contro i mali cronici che insidiano l’ambiente e l’esistenza stessa dell’Oasi. Fra i principali problemi di protezione e gestione della zona vanno annoverati:

Assenza di tutela giuridica effettiva.
Modificazioni ambientali, nuove strade ed infrastrutture con relativa perdita di territorio naturale.
Agricoltura intensiva che divora il vecchio e diversificato ambiente naturale agreste favorendo invece lo sviluppo di ampie zone a monocultura (mais) con relativo impoverimento della qualità del territorio e la perdita della diversità di specie animali.
Disturbo antropico: pesca abusiva, bracconaggio, transito di veicoli a motore fuoristrada, caccia. Anche la presenza di cani e gatti randagi crea situazioni di forte disturbo all’avifauna.

L’Associazione affitta regolarmente dal 2000 alcuni ettari di terreno agricolo (nel 2012 circa 6 ha).
La spesa dell’affitto è un onere difficilissimo da sostenere ed è praticamente garantito dalle donazioni di 3 soli soci fondatori (che si accollano la maggior parte delle spese) e dalle quote annuali dei soci ordinari e sostenitori. Per il 2013 probabilmente non si riuscirà a coprire la spesa in quanto anche quel piccolo contributo che arrivava dalla Provincia di Torino è venuto meno da alcuni anni.
La sola possibilità per dare continuità al progetto è quella di trovare nuovi soci per crescere ancora e garantire così un piccolo fondo per la gestione, acquistando ulteriore visibilità. Con un piccolissimo contributo ci si può associare. Il sogno dell’Oasi delle Gru non può svanire!

Presidente e fondatore dell’AGN: Daniele Reteuna

 

Per le iscrizioni :
Versamento su C/C Postale n. 25925157
intestato a : Associazione Naturalistica "Le Gru"
Lago Borgarino – Laghi di Caselette
Strada Salga, 51
10072 Caselle (To)

5 € Socio Ordinario
da 25€ e oltre Socio Sostenitore

http://web.tiscali.it/associazionelegru/home.htm
Per informazioni 011 9914429 – 339 1294875

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.