Hot Spots

Quali e quante specie di uccelli si trovano in città?
Tratto della Confluenza Stura-Po in inverno

Uno studio dell'avifauna di Torino è stato condotto negli anni 1989-1992 dal Gruppo piemontese studi ornitologici e dall'Università di Torino e ha potuto accertare che a Torino sono presenti in maniera occasionale o stabile 187 specie differenti di uccelli, di cui ben 124 solo al Parco della Colletta - Bosco del Meisino.

Nel corso dell'anno 2007 sono state osservate in Provincia di Torino, dal nostro gruppo, 238 specie di uccelli differenti!

Le presenze ornitiche in città si modificano nel corso dei mesi e inevitabilmente nel corso degli anni in una situazione dinamica in cui nuove specie vengono registrate in città e altre invece scompaiono.


In città, poco sopra le nostre teste

Ad esempio, chi ha mai più visto la Cappellaccia in città? Mentre è regolare ora in inverno l'Airone bianco maggiore, specie mai segnalata prima. Uno dei tratti più interessanti del tratto urbano del fiume Po per vedere l'avifauna è il TUP cioè il tratto tra i ponti Umberto I e quello di corso Regina Margherita.

Osservare uccelli è sempre un'esperienza interessante e a volte sorprendente, anche se si parla di un contesto artificiale e per nulla naturale quale è la città. Gli ornitologi hanno infatti coniato il termine di ornitologia urbana.

Ma parliamo di birdwatching. I siti più interessanti per l'osservazione degli uccelli in città (che nel gergo del birdwatcher si chiamano hotspots) si dividono in siti fluviali siti del centro storico e i parchi cittadini. Se parliamo invece di uccelli, tra le specie più interessanti di Torino ricordiamo il Falco pellegrino, il Rondone pallido e l'Airone cenerino che nidifica nella garzaia all'Isolone Bertolla. Altra specie particolarmente interessante è il Rondone maggiore, che normalmente nidifica in montagna (viene chiamato anche "alpino") o sulle falesie rocciose marine e che a Torino nidifica in diversi edifici.

L'area metropolitana di Torino, il Pinerolese, le Valli di Susa, Chisone, il Canavese e le Valli di Lanzo offrono grandi possibilità di fare birdwatching: si pensi che il territorio protetto in Provincia di Torino è pari al 15% e comprende un Parco Nazionale, 8 Parchi Regionali e una trentina tra Parchi Naturali e Riserve Naturali Speciali.

Aiutandovi con la seguente mappa di Google potrete sapere con facilità quali sono i migliori Hot Spots della Provincia di Torino.

I commenti sono chiusi