Un nuovo atlante degli Uccelli a Torino!

Con il Patrocinio della Città di Torino

Dalla primavera del 2021 il gruppo di Torino_birdwatching lancia il progetto PUNTo, teso a raccogliere dati sulla presenza delle specie di Uccelli nidificanti all’interno del Comune di Torino.

Questo progetto nasce a 20 anni esatti dalla pubblicazione del precedente atlante “L’avifauna della città di Torino: analisi ecologica e faunistica” di G.Maffei, C.Pulcher, A.Rolando e L.Carisio Monografie XXXI del Museo di Scienze Naturali Torino (2001).

Perché: il tessuto urbano è una sfida ecologica per molti organismi viventi che si devono adattare alle condizioni non naturali o semi-naturali della città. Gli Uccelli sono un gruppo di vertebrati che occupano in varie forme e con ritmi diversi la città e sono considerati dei buoni indicatori ecologici perché subiscono le modificazioni di questo ambiente creato dall’Uomo, rispondendo in maniera molto rapida. Capire le differenze a distanza di vent’anni può essere di grande interesse per capire come la città evolve e come i suoi abitanti si adattino ai cambiamenti, positivi o negativi che siano, indotti dall’Uomo e dalle sue attività.

Come: I dati vengono raccolti nella finestra temporale tra il 1° aprile e il 30 giugno a partire dal 2021. Idealmente il periodo di rilevamento sarà di un quinquennio. I dati sono raccolti georeferiti e con una posizione GPS precisa sulle piattaforme Ubird https://ubird.ebnitalia.it/index.asp o Ornitho https://www.ornitho.it/index.php. L’iscrizione è gratuita in quanto le piattaforme sono di citizen science con partecipazione libera. Alla fine del periodo vi sarà richiesto di inviare ai coordinatori il file excel estratto dalle piattaforme per condividere i dati e analizzarli.

Dove: Tutti i dati saranno analizzati. Tuttavia, per permettere un confronto con il precedente lavoro, si utilizzeranno delle unità ecologiche già delineate come 61 aree in cui è stata suddivisa la città. 

Per parteciparvi scrivere a ebnitalia@ebnitalia.it

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *