Gabbiani pontici a Torino

Di Torino città di gabbiani sappiamo già, ma ecco alcune fotografie che testimoniano la presenza nel tratto cittadino del Po di una specie di provenienza orientale, il Gabbiano del Caspio o pontico (Larus chachinnans).


Gabbiano pontico (Foto: P. Marotto 23.03.2006)

Gabbiani pontici e reale (Foto: P. Marotto 23.03.2006)

Si tratta di un individuo 3° inverno (sopra).Caratteristiche salienti: occhio nero, testa candida, piccola e sfuggente, becco e zampe sottili, petto angolato, primarie con poco bianco, deve mutare ancora secondarie e terziarie.


Gabbiano pontico (Foto: P. Marotto 21.01.2007)

Altro soggetto.

Commento Igor Festari

Si tratta di un 1° inverno, nato cioè nella primavera del 2006, perchè tutte le piume e le penne hanno lo stesso grado di abrasione. A questa età, la colorazione del becco è variabile (da tutto nero come in questo caso a largamente chiaro verso la base) ed è più importante la sua forma e struttura: lungo e sottile, con i bordi superiore ed inferiore paralleli per 3/4 della lungh, senza spigolo inferiore (angolo gonidale) e punta leggermente adunca che dà a tutto il becco un aspetto ricurvo verso il basso. Testa bianca, piccola e tonda, occhio piccolo e scuro, collo lungo e marmorizzato dietro di grigio-bruno che scende ai lati del petto e continua sui fianchi, copritrici del dorso e scapolari di generazione 1°inv. grigie con poco nero dentro, terziarie tutte nerastre con solo bordino chiaro netto all’apice, primarie molto lunghe e sottili, sottocoda con evidenti segni scuri e copritrici maggiori più scure alla base che non in punta, che pormano una banda chiara apicale e una scura basale.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi